mercoledì 22 novembre 2017

PREMIO GENERATORE DI VALORI 2017



L'Associazione BAMBINO OGGI... UOMO DOMANI - presieduta dalla brava ed eclettica Orietta Matteucci - propone per il 24 Novembre alle ore 19,30 una bella serata, incentrata sulla Cerimonia di Premiazione GENERATORE DI VALORI 2017.
La serata, che sarà certamente di alto profilo, si preannuncia non solo interessante per i contenuti prettamente istituzionali insiti nel Premio, ma anche interessante per la presenza di una cornice anche leggera, utile ad intrattenere piacevolmente gli ospiti. 
Questa è l'ottava edizione del riconoscimento che ogni anno l'Associazione, attraverso una selezione impegnativa, assegna a un giovane che si è distinto particolarmente quale portatore di valori sani.
 Quest'anno, il ragazzo è davvero meritevole, perché ha saputo trovare in se stesso le energie positive per riavviare nel miglior modo la sua vita bloccata da un evento negativo particolarmente significativo. 
Questo atteggiamento positivo e costruttivo è perfettamente in linea con le finalità promosse dalla Onlus Bambino Oggi... Uomo Domani e il giovane può essere considerato a pieno titolo un esempio da imitare dai giovani e anche dai non giovani.
 Ci permettiamo di invitarvi a partecipare, previa prenotazione - secondo le modalità riportate nella locandina -, così condividendo un momento significativo e ricco di significati. 
Anche il fuoco più intenso, per continuare ad ardere, ha bisogno della 'legna' costituito dalla condivisione che dall'esterno deve sostenere queste belle iniziative.
Brava, Orietta Matteucci, a te ed allo staff che sostiene il tuo alacre impegno!

lunedì 20 novembre 2017

LA VITA E LA DIFESA DELLA VITA


L'immagine può contenere: 6 persone, persone sedute e spazio al chiuso


Mercoledì 15 novembre, organizzata dal Senatore  Domenico Scilipoti Isgrò, medico - ostretico e ginecologo, Presidente di Unione Cristiana e da Miguel Diez, Presidente  del Consiglio Missionario Mondiale REMAR;  si è svolto a Roma,  presso la Sala Zuccari di Palazzo Giustiniani, un Convegno avente quale oggetto: "La Vita e la difesa della Vita - Legge 194/78 - 
Una legge da rivisitare e modificare". 
Al Convegno hanno partecipato esimi esponenti della medicina come il Prof. Ignazio Carreca, Direttore dell'International School of Medical Sciences "Ettore Maiorana"; il Dott. Carlo Simili, Primario Medico; il Prof. Natale Mario Di Luca, Direttore dell'Istituto di Medicina Legale "La Sapienza di Roma"; il Dott. Giuseppe Sanna, Presidente dell'Associazione Fraternità laicale della Casa di Nazareth, l'Avv. Mauro Vaglio, Presidente dell'Ordine degli Avvocati di Roma e il Sen. Maurizio Gasparri, Vice Presidente del Senato della Repubblica.  
Tutti hanno evidenziato la vetustà della Legge 194/78, effettuata in tempi dove non erano presenti le ecografie, attraverso le quali si notano, in modo inequivocabile, le sofferenze dell'embrione e, come la sua soppressione sia moralmente, sia da un punto di vista cristiano che laico (il Prof. Di Luca ha ricordato che era vietato dal giuramento di Ippocrate già in epoca pre-cristiana) un omicidio. 
Al convegno ha partecipato, quale Primate della Chiesa Ortodossa Italiana Autocefala, anche Sua Beatitudine Alessandro I (al secolo,  Alessandro Meluzzi), che ha affrontato il caso sia dal punto di vista religioso che medico, ricordando anche un fatto personale che lo ha molto turbato, ossia la nascita di un feto sopravvissuto ad un aborto, e morto successivamente.

giovedì 16 novembre 2017

STORIE DI DONNE

IL NOSTRO BLOG, MOLTO SEGUITO DAGLI APPASSIONATI DELLA CULTURA E DELL'ARTE, RIPRENDE CON GRANDE PIACERE IL COMUNICATO-STAMPA CHE L'ECCELLENTE LISA BERNARDINI - PRESIDENTE DELL'ASSOCIAZIONE 'OCCHIO DELL'ARTE' - HA DIRAMATO IN OCCASIONE DELLA INAUGURAZIONE DELLA MANIFESTAZIONE "STORIE DI DONNE", AVVENUTA IL 15 NOVEMBRE.  NEL CONTESTO, ANCHE UNA SIGNIFICATIVA NICCHIA DEDICATA ALL'ARTE, DALL'ESPLICITO TITOLO "TRIBUTE TO WOMAN", CURATA DALLA CRITICA E STORICA DELL'ARTE LOREDANA FINICELLI.
COMPLIMENTI VIVISSIMI TANTO ALLA GENT.MA E BRAVA LISA BERNARDINI CHE A QUANTI HANNO OFFERTO IL LORO CONTRIBUTO PER LA FELICE RIUSCITA DELL'APPREZZATA MANIFESTAZIONE, NONCHÉ AGLI ARTISTI CHE HANNO POSTO IN MOSTRA LE LORO INTERESSANTI OPERE.
QUESTO BLOG SI ASSOCIA AL CORO DI APPREZZAMENTI, AUSPICANDO COMUNI INIZIATIVE - SEMPRE NEL SEGNO DELLA CULTURA, DELL'ARTE E DEL SOCIALE - CON L'ASSOCIAZIONE OCCHIO DELL'ARTE.

Giuseppe Bellantonio

.....................

La terza edizione della kermesse “STORIE DI DONNE” si è inaugurata il 15 Novembre per la prima volta alla Villa Comunale di Frosinone, con il Patrocinio della Città, ed è stata accolta con grande entusiasmo dall’Assessore alla Cultura, Spettacolo e Sport Valentina Sementilli.
Storie di donne” ospita da sempre, oltre ad una serie di premiazioni, anche una exhibition artistica, che quest’anno è curata dalla storica dell’arte e critica Loredana Finicelli.

Il titolo della mostra – “TRIBUTE TO WOMAN” – richiama il tema portante dell’esposizione che vuole essere uno straordinario “tributo alle donne”, a quell’universo femminile così variegato, fonte di ispirazione di innumerevoli capolavori artistici.
La condizione indispensabile per partecipare alla mostra è ogni anno il vincolo tematico; le opere devono in qualche modo richiamare il mondo femminile: le opere, siano esse figurative o astratte, paesaggi, installazioni, fotografie, devono recare un rimando al tema delle donne e della loro natura. Il tema puo’ essere presentato sotto forma di richiamo letterario, mitologico, ma anche metaforico. Gli artisti prescelti sono stati quindi invitati a riflettere su questo argomento e ad elaborare un’opera centrata su questa tematica, secondo il linguaggio e la tecnica preferita.
L’esposizione nella edizione 2017 a cura della dott.ssa Finicelli ha un bellissimo catalogo ed ospita un’opera del celebre pittore figurativo oramai scomparso, Mario Russo; è stata inaugurata dalla figlia, l’attrice Adriana Russo, cui è spettato il taglio del nastro insieme all’Assessore Sementilli e all’Assessore Riccardo Mastrangeli.
Una serie di artisti scelti dalla curatela critica hanno rappresentato autorialmente la figura e la tematica femminile tra Fotografia, Pittura, Scultura.
Patrocini alla manifestazione sono stati concessi dal Consiglio Regionale del Lazio tramite l’Onorevole Fabrizio Santori, dall’Accademia A.U.G.E. (il Rettore Giuseppe Catapano ha consegnato personalmente al varo della kermesse gli attestati di partecipazione agli Artisti in mostra ed ha assegnato alcuni altri riconoscimenti: all’Assessore Sementilli, alla critica Finicelli e ad Adriana Russo ) e dall’Annuario del Cinema Italiano & Audiovisivi.

Gli artisti protagonisti di TRIBUTE TO WOMAN sono Francesca Bonanni, Mara Brera, Ester Campese, Gabriella Cesca, Gionata Copparo, Mario D’Imperio, Antonio Di Bianca, Barbara Leggieri, Lina Morici, Judith Offord, Emanuela Pisicchio, Daniela Prata, Cleofe Ramadoro, Cristiana Ricciotti, Marina Rossi, Beatrice Russo, Leonardo Serafini, Paolo Veneziani, Nicoletta Vitali, Paola Zucchini.
Maestri ospitioltre allo scomparso Mario Russo con una sua celebre tela in mostra, lo scultore Valerio Capoccia, che ha esposto la sua meravigliosa “Dea Nera”.

Storie di Donne” e’ un progetto culturale (anche interculturale) senza scopo di lucro che ha come fine il raggiungimento di un omaggio spontaneo al Mondo Femminile nelle sue variegate e molteplici sfaccettature; un inno visivo e sensoriale che possa essere semplice narrazione di esistenza quotidiana oppure sottolineatura di profondità introspettive oppure testimonianza di amore per il mondo femminile. Si vuole al contempo porre l’attenzione, attraverso una tematica attuale che si apre a numerose interpretazioni anche sociali, sull’importanza delle possibilità espressive, estetiche, comunicative e costruttive dei vari elaborati artistici,nel parlare di Contemporaneità. Tante novità attendono gli amanti dell’Arte e della Cultura, che potranno accedere alla mostra a Frosinone.
L’Occhio dell’Arte festeggerà così, con l’esposizione di TRIBUTE TO WOMAN, anche la giornata internazionale contro la Violenza Femminile.
La exhibition artistica 2017 è dedicata all’artista Albino Ripani, in arte ARi, recentemente scomparso, e si concluderà a fine mese con ingresso libero.
Durante l’inaugurazione del 15 Novembre è stato consegnato un importante Premio alla Carriera alla docente universitaria Rita Caccamo dell’Università La Sapienza di Roma.
Tra gli artisti presenti: Fernando Rea, Ester Campese, Daniela Prata , Achille Quadrini, Morena Oro (Performer e attrice nonchè speaker radiofonica e poeta; si è esibita in una lunga performance live), Nicoletta VitaliEmanuela Pisicchio (artista e anche grafica della manifestazione Storie di Donne ed. 2017), Barbara LeggieriAntonio di BiancaValerio Capoccia (Maestro scultore ospite, autore de “La Dea Nera” riconoscimento creato per la kermesse “Storie di Donne” fin dalla prima edizione).
Altri intervenuti alla inaugurazione: Massimo Meschino (Responsabile regionale Lazio e Molise del concorso nazionale “Una Ragazza per il Cinema”) con una rappresentanza della Agenzia Mtm Events – partner dell’Occhio dell’Arte – tra cui Cristina Alexandra (vincitrice della fascia nazionale Miss delle Miss alla finale nazionale del concorso Una Ragazza per il Cinema 2017, Mila CocciaErika SibioElisabetta PuzzoSara CorradiniAlessandra Grandi; il noto compositore e direttore d’Orchestra Franco Micalizzi; lo sceneggiatore e scrittore Marco Tullio Barboni; il Rettore Accademia Auge Prof. Giuseppe Catapano; l’attrice e cantante Gabriella Rea; la regista Iolanda La Carrubba; la critica cinematografica Sarah Panatta; e molti altri.
Nel corso dell’evento, annunciata la vincitrice scelta dall’Occhio dell’Arte come Miss “Storie di Donne” ed. 2017: la sedicenne Mila Coccia.
Arte tra Sorrisi e Cultura : un ottimo inizio per questa terza annualità di Storie di Donne, che concluderà il suo ciclo ed. 2017 ad Anzio il prossimo 1° Dicembre, in una serata-evento in cui verranno assegnati tanti altri riconoscimenti femminili a donne che si sono distinte nelle loro professioni.
  Lisa Bernardini

  Presidente Occhio dell'Arte 

Foto della serata di Marco Bonanni.
Per saperne di più: storiedidonneblog.wordpress.com
...................................

mercoledì 15 novembre 2017

TRA MICROCOSMO E MACROCOSMO: L'UOMO.



Nella sobria quanto significativa cornice dell'Auditorium della Casa per Anziani 'San Gaetano Catanoso', il 'Circolo Culturale, Sportivo e Ricreativo' ha organizzato un interessantissimo incontro sul particolare - ma anche 'maiuscolo' - tema 'L'UOMO TRA MICROCOSMO E MACROCOSMO'.
L'incontro - che si preannuncia già di elevato spessore culturale, stante il significativo livello dei Relatori e dello stesso Moderatore, Dott. Antonio Battaglia - si terrà il 18 Novembre 2017 alle ore 17,30 e vedrà certamente una folta presenza di pubblico, così come lo scorso Giugno era già avvenuto per altra manifestazione nella particolare e suggestiva cornice del Castello Aragonese di Scilla.
Conosciuti dal grande pubblico dei cultori di filosofia e scienze, e quindi molto apprezzati, i due Relatori: il Dott. Daniele Zangari ed il Dott. Pino Cangemi, entrambi con una cospicua serie di pubblicazioni all'attivo.
Auguriamo buon lavoro a tutti, anche a nome dell'Accademia di Alta Cultura e del Cenacolo Culturale 'La Scintilla' di Roma, che si ripromettono di ospitare il Dott. Pino Cangemi in una Conferenza nei primi mesi del prossimo anno. 

Roma, 15 Novembre 2017                 
Giuseppe Bellantonio


giovedì 9 novembre 2017

'SAPORI E SAPERI DELLA TRADIZIONE' AL CASTELLO ARAGONESE


Al Castello Aragonese di Reggio Calabria si è conclusa da pochi giorni la manifestazione culturale “Sapori e Saperi della Tradizione”, organizzata dall’Associazione Turismo per Tutti, presieduta dalla brava Patrizia D’Aquì, inauguratasi il 1° Novembre.
Nel contesto della kermesse, per la prima volta in assoluto, nella particolare e suggestiva cornice del Castello Aragonese, sono state ospitate tre Mostre in contemporanea, tra cui:
Mostra “VI° Urban Contest” (Curatori Elisa Urso e Massimo Picchiami, fondatore del Movimento  Artistico Pentastrattista)
Mostra “Reggio in Mostra” (Mostra di fotografia del fotografo Nicola Severino)
Una Mostra bellissima, molto  significativa con la presenza di tanti Artisti, tra i quali la brava ed eclettica Maria Maddalena Cicciù - in Arte Marilena Mia - Artista poliedrica e pittrice di valore, Direttrice Artistica dell’Associazione Gaudium di Milano, promotrice della presenza "Reggio in Mostra" nel contesto della manifestazione. Gli Artisti si sono prodotti in una varietà molto significativa di opere fantastiche - con tematiche e stili diversi - ma tutte ricche di un grande amore per l’Arte, per la Vita, per la stessa Terra di Calabria, con il proprio patrimonio di tradizioni e saperi!
L’opera in Mostra dell’Artista Maddalena Cicciù, ha raccolto meritati consensi e, proprio a questo riguardo, ci fa piacere riproporre  la favorevolissima recensione del Critico d'Arte, Mara Ferloni, dal titolo ‘L’acceso Mondo Pittorico di Mia’: le cui espressioni ci piace riportare qui di seguito.

“”Maria Maddalena Cicciù in arte Mia, Artista molto versatile, sa ben avvalersi dell’esperienza e degli insegnamenti acquisiti nel frequentare lo studio del suo Maestro, l’indimenticabile pittore fantafisico calabrese Cristoforo Taglieri (Crista), scomparso alcuni anni fa, che oltre ad insegnarle le varie tecniche ne ha stimolato la personale sensibilità per il colore spronandola anche ad una continua ricerca filosofica e spirituale. Infatti Mia è un’artista che sa cogliere l’animus più intimo delle cose e ne trasmette l’essenza. La sua pittura è aperta sia su ampie distese dell’anima, immaginate, sognate, arricchite dalla luminosità mediterranea, piena di calore e di sole, sia sul mare della sua terra, la Calabria, dalle tonalità ammalianti sempre in continuo movimento. Ma anche i pesci sui fondali marini o altre specie del mondo animale attraggono la sua creatività e diventano espressione e metafora della vita, un racconto colorato di grande suggestione. In ogni opera si coglie una sensitiva bellezza ed un profondo afflatus dei e si percepisce la dissonanza tra la realtà che la circonda e quella forza che solo un’anima che vibra di emozioni e sensazioni possiede. Nei paesaggi, i colori strutturano l’equilibrio di una tavolozza affinata, personale, cromaticamente completa, calda, vibrante che ingloba nel diario della memoria gli elementi formali e crea il risultato di una dinamica visiva che spazia fin dove l’orizzonte diventa infinito e rende l’atmosfera senza tempo, sospesa nel sogno verso i confini della mente, nell’immensità dove annega ogni pensiero. Sono tele emotivamente intense, poetiche, nelle quali si avverte quanto sia vitale l’amore per la bellezza della natura, per la vita, per l’arte di questa artista gentile, preparata, all’apparenza fragile e così forte da trovare nella passione artistica una fonte sempre nuova di energia e di speranza. In una recente mostra personale le opere di Mia, una festa di colori, mi hanno riportato alla mente alcuni versi del poeta calabrese Antonio De Marco: E’ la visione … che mi fa dipingere, /diamante solitario / che accende e fa vibrare i miei colori /anche se cala il sole della sera/!/ Per me sei l’alba / prendo la luce agli occhi tuoi / … e la mia tavolozza … è sempre d’oro.””

domenica 29 ottobre 2017

MARILU' CAMINITI, IN VERSI.


Maria Luisa Caminiti, in arte Marilù Caminiti, è un'Artista dalle indubbie capacità artistiche, riuscendo a esprimersi con grande capacità tanto nella scelta delle forme che delle accattivanti cromie, oltre che dei sapienti giochi di luce e profondità.
Nata a Reggio Calabria, vi risiede tuttora. E' figlia d'Arte, poiché la mamma era un'apprezzata e conosciuta pittrice  (Maria Caccamo, 1927-2010 ). Anche il nonno era un valente uomo di Cultura, essendo stato Direttore d'Orchestra a Il Cairo ed al'Opera di Parigi prima di ritirarsi ad insegnare violino nella sua Reggio, per amore della moglie sposata quando lei aveva sedici anni. Conosciute e apprezzate delle sue sonate conservate al Conservatorio di Reggio Calabria (Alfredo Caccamo 1884-1939, due composizioni per violino e pianoforte. Revisione di F.Romano 2003). Il Padre di Marilù, poi, era un apprezzato giornalista: da quella vena, lei ha ereditato anche la passione dello scrivere. Suo il libro 'Lo specchio', e meno nota ai più ma molto apprezzata la sua capacità espressiva anche nella poesia. Una Donna certamente ricca di umori e di vitalità, che riesce a trasfondere mirabilmente nelle sue opere.
Invitiamo a ricondursi alle pagine web che riportano delle sue numerosissime Mostre e dei tantissimi riconoscimenti a apprezzamenti ricevuti. 
Per gentile concessione dell'Autrice, pubblichiamo qui la sua poesia 'Quando... Sarò'

QUANDO... SARO'

Quando non ci saro' più
non saro' lontana.

Saro' sospesa tra cielo e terra
galleggerò fluttuando
fra bianche nuvole
e andrò felice verso il sole.

Mi incontrerò con l'universo
in un grande abbraccio cosmico
che fonderà nel fuoco incandescente 
un cuore bruciato da passioni.

Sarà anche il mio respiro
l'energia che riscalda la terra.

Ma prima ancora sarò:
aria, vento, pioggia e sussurro.
Sarò calda come lo scirocco e impetuosa:
sarò la brezza che sale dal mare
salmastra ed acre;
sarò la pioggia che scroscia a goccioloni;
sarò un torrente in piena;
sarò il pensiero nascosto
che ti ronza nell'orecchio mentre dormi
che tu con fare frettoloso scaccerai.

Così il tempo sarà fermo per me
perchè io sarò il tempo.

Marilù Caminiti



Disclaimer / Avviso 1

L'autore nonché titolare dei diritti e dei doveri relativi alla gestione di questo blog rende noto a tutti gli effetti di Legge quanto segue: 
1) tutti i diritti di proprietà artistica e letteraria sono riservati. Ai sensi dell'art. 65 della Legge 22 Aprile 1941 n° 633, è vietata la riproduzione e/o diffusione totale o parziale - sotto qualsivoglia forma - senza che vengano citati il nome dell'autore e/o la fonte ancorché informatica.
2) E' vietato trarre copie e/o fotocopie degli articoli/interventi contenuti nel presente blog - con qualsiasi mezzo e anche parzialmente - anche per utilizzo strettamente personale/riservato.

               Disclaimer / Avviso 2

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. L'autore non è responsabile per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. I commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla privacy, potranno essere rimossi senza che per ciò vi sia l'esigenza di prendere contatto anche preventivo con gli autori. Nel caso in cui in questo blog siano inseriti testi o immagini tratti dal webciò avviene considerandoli di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione fosse tutelata da possibili quanto eventuali diritti d'autore, gli interessati sono pregati di comunicarlo via e-mail al recapito giuseppebellantonio@infinito.it al fine di procedere alla opportune rettifiche previa verifica della richiesta stessa. L'autore del blog non è responsabile della gestione dei siti collegati tramite eventuali link né dei loro contenuti, entrambi suscettibili di variazioni nel tempo.

Oltre ciò - specie per le parti informative a contenuto storico e/o divulgativo - i Lettori, ovvero quanti comunque interessati alla materia, che possano ritenere ciò utile e opportuno, potranno suggerire delle correzioni e/o far pervenire qualche proposta. Proposte che saremo lieti di valutare ed elaborare.  

giovedì 26 ottobre 2017

"ARTEMIDIA" IN FESTA!

                                                                                      


          CELEBRAZIONE DEL DECENNALE DELLA COSTITUZIONE DELL'ASSOCIAZIONE "ARTEMIDIA"
SESTA EDIZIONE DELLA BIENNALE "ARTEMIDIA"-“ARTE E AMICIZIA”

La BIENNALE ARTEMIDIA - ''ARTE E AMICIZIA''- 10 anni Biennale Artemidia -Per la Cultura, l'Arte, l' Amicizia ed il  Sesta edizione
Ieri, 24 Ottobre 2017, nella bella cornice del Salone d'Onore della Sede dell'Ambasciata della Repubblica di Bulgaria in Italia, si è tenuta la cerimonia con la quale l'Associazione ARTEMIDIA ha festeggiato - con Autorità, Sostenitori e Ospiti - il suo decennale di fondazione e la VI° Edizione della Biennale espressamente dedicata all'Arte e all'Amicizia, e quindi al Dialogo Interculturale.
Non manca, poi, il particolare significato dato alla manifestazione: dedicata ai SS. Cirillo e Metodio - Patroni d'Europa e della Cultura Bulgara -; ai 115 anni dalla morte di Giuseppe Verdi; ai 180 anni dalla nascita di Vassil Levski - apostolo della Libertà Bulgare -; ai 60 anni dalla firma dei Trattati Europei a Roma; all'ingresso della Bulgaria nell'Unione Europea; alla condivisione dell'evento con i vincitori del Premio Internazionale ''Nicola Ghiuselev'' per la Lirica e l'Arte.
L'Associazione ARTEMIDIA - ha voluto sottolineare la Presidente G.D. Anna Maria Petrova Ghiuselev già nel Comunicato Stampa che dava notizia della manifestazione - ha operato nel quadro delle attività culturali rientranti nell'ottica dei propri fini istituzionali e della stretta collaborazione nel contesto della Biennale Artemidia ''Arte e Amicizia'' con RUFA-L'Accademia Romana delle Belle Arti, con l'AMUR-Associazione Musicale Romana, con la FUIS-Federazione Unitaria Italiana Scrittori, con l'Istituto Bulgaro di Cultura, e con la BASA-Bulgarian Academy of Sciences and Arts.
La Presidente dell'Associazione ARTEMIDIA - G.D. Anna Maria Petrova Ghiuselev - ha accolto personalmente Autorità e Ospiti, facendo gli "onori di casa" in uno ai Funzionari dell'Ambasciata ed alle responsabili in Roma dell'Istituto Bulgaro di Cultura.
La Presidente non ha mancato di evidenziare l'importanza della Cultura nel contesto della comune identità dell'Europa Unita, poiché la Cultura e l'Arte sono la chiave di volta della Patria Comune - l'Europa -, per una concreta integrazione culturale e artistica tra Popoli pur diversi tra di loro per Tradizioni ed etnie.
Le Arti e le diverse Culture - con in testa la poesia e la musica quali nobili espressioni dell'anima di quel sentimento profondo  che tende ad accomunarci ed avvicinarci gli uni agli altri  l'uno all'altro, - possono essere con certezza elemento fortemente coagulante tra le diverse visioni del mondo. 
La manifestazione  è stata realizzata con la collaborazione e l'ospitalità dell'Ambasciata di Bulgaria a Roma e del suo Ambasciatore - S.E. Marin Raykov -, dell'Istituto Bulgaro di Cultura a Roma, della Fondazione ''Nicola Ghiuselev'', e con il patrocinio dello stesso Ambasciatore di Bulgaria presso il Quirinale S.E. Marin Raykov, dell'Ambasciata di Bulgaria presso la Santa Sede, del Ministero e del Ministro della Cultura di Bulgaria, del Ministero e del Ministro dei Beni e delle Attività Culturali della Repubblica Italiana, e infine della Regione Lazio. 
La Biennale Artemidia opera in stretta collaborazione con la BNT - Bulgaria, BTV Bulgaria, BNRadio, con la Radio Vaticana e con importanti testate bulgare e italiane.
Tra gli ospiti di riguardo invitati, spiccavano Artisti, Giornalisti, Imprenditori, Diplomatici ed esponenti della vita culturale, diplomatica, imprenditoriale e sociale italiana ed estera presenti nella Capitale, Roma.
Invitati dalla Presidente della Associazione ARTEMIDIA, G.D. Anna Maria Petrova Ghiuselev, sono intervenuti la vice Ambasciatore Anna Paskaleva in sostituzione di S.E. Marin Raykov, Ambasciatore di Bulgaria presso Quirinale - impegnato in un'importante incontro internazionale a Palermo, che si stava svolgendo in concomitanza -; il Prof. Alfio Mongelli, Presidente RUFA-Rome Accademy of Fine Arts; il Prof. Luca Filipponi, Presidente dello Spoleto Art Festival; la Dott.ssa Annamaria Andreoli, già Presidente della Fondazione Il Vittoriale; la Dott.ssa Nicoletta Di Gregorio, Presidente dell'Associazione Eremo Dannunziano; il Dott. Vincenzo D'Antuono, già Prefetto di Pescara; il N.H. Giuseppe Bellantonio, Presidente dell'Accademia di Alta Cultura.
La Dott.ssa Dimi Yordanova ha presentato il libro ''La Rosetta di Pliska'' di Eliza Dimova, giornalista e storica bulgara, mentre un breve video ha rappresentato momenti salienti dell'opera dedicata alla cultura della Tracia 
Per la poesia, la G.D. Anna Maria Petrova Ghiuselev, forte della propria esperienza di Attrice, ha incantato la platea leggendo con trasporto la poesia di Hristo Botev in memoria a Vassil Levski, apostolo della Libertà della Bulgaria. Grande emozione poi per la presentazione - da parte della Dott.ssa Annamaria Andreoli, già Presidente della Fondazione Il Vittoriale, insieme all'Attrice Anna Maria Petrova - per la presentazione di un omaggio alla memoria di Gabriele D'Annunzio.
Ma è stato il momento in cui gli ospiti del bel canto e della musica hanno intrattenuto gli invitati, quello che ha attratto maggiormente: tanto per la qualità di ogni singola prestazione, che per l'eccellenza dell'insieme. Con piacere, ne diamo cronaca.
Il M° Sergio Oliva, già Direttore sostituto del Teatro dell'Opera di Roma, virtuoso del pianoforte e vincitore del Premio Internazionale ''Nicola Ghiuselev'' 2017, si è esibito con una sua composizione dedicata al Grande Maestro Nicola Ghiuselev
I tocchi sapienti e gentili sulla tastiera, la delicata incisività della trama compositiva, nel più assoluto silenzio hanno scandito momenti indimenticabili, ai termini del quale uno scrosciante applauso ha premiato l'Autore-interprete.
Ugualmente importanti ed eccellenti le prestazioni del M° Anghel Zaberski - al pianoforte, ha suonato 'Perdido' di Duke Ellington e 'Body and Soul di Cole Porter -; le note vibranti e incisive cantate dal soprano Elisabetta Braga accompagnata dal M° Oliva al pianoforte - superbe interpretazioni, le sue: nell'aria 'E' strano...' dalla Traviata di G. Verdi e nell'aria 'D'amor su l'ali rose' di Leonora nel 'Trovatore' di G. Verdi -; i virtuosismi di Tom Sinatra alla chitarra classica - che ha suonato 'Malagueña' di Ernesto Lecuona, il tema 'Godfather' di Nino Rota e poi un potpourri di celebri melodie bulgare e italiane, come sorpresa per il pubblico -; la bravura del tenore Kaludi Kaludov - vincitore del Premio Internazionale ''Nicola Ghiuselev'' 2017 - che ha cantato l'aria "'Donna non vidi mai'' di De Grieux, dal I° atto della 'Manon Lescaut' di Giacomo Puccini,  e l'aria 'E lucean le stelle' di Cavaradossi, dal III° atto della 'Tosca' di G, Pucini, accompagnato al pianoforte dal M° Ilia Lozanov.
A concludere l'eccellente intrattenimento musicale e di bel canto, Anghel Zaberski, ha suonato pianoforte 'Memories of Strandja Мountain' / 'Спомени от Странджа'.
Il momento dell'Arte è stato esaltato dalla presenza nel foyer delle sculture e dei quadri di Gabriella Colaiori, e delle opere di Aneta Shishmanova-Rinaldi (suo un delizioso 'trittico' donato alla G.D. Anna MAria Petrova Ghiuselev per la sua poesia).
La Presidente Anna Maria Petrova Ghiuselev ha poi ricordato i tanti Amici dell'Associazione ARTEMIDIA, chiamando accanto a sé il Prof. Luca Filipponi e il N.H. Giuseppe Bellantonio: entrambi hanno salutato con calore la Presidente, augurando un prospero futuro all'Associazione ed una crescita delle attività della stessa.
Il Prof. Filipponi - Presidente dello Spoleto Art Festival - ha donato due interessanti opere in tecnica mista dell'Artista perugino Tony Rappetti, creatore dell'Ondismo: la tecnica espressiva pittorica che si manifesta attraverso la rappresentazione di motivi sinusoidali. Una delle opere è stata donata all'Associazione ARTEMIDIA  e l'altra a S.E. l'Ambasciatore della Repubblica di Bulgaria a Roma. Il N.H. Giuseppe Bellantonio - Presidente dell'Accademia di Alta Cultura - ha poi chiamato vicino a sè il M° Leonardo Serafini, di Macerata, che ha donato due sue belle opere all'Associazione ARTEMIDIA e all'Istituto Bulgaro di Cultura a Roma, e anche una gouache quale suo cadeau personale alla Gent.ma Presidente Anna Maria Petrova Ghiuselev; alla Dott.ssa Borislava Chakrinova il piacere di ritirare il dono del M° Serafini per l'Istituo Bulgaro di Cultura. 
Il Presidente Bellantonio ha anche portato alla G.D. Anna Maria Petrova il saluto dei suoi Accademici e quindi dell'Artista Isabella Scucchia, brava acquerellista purtroppo assente per una improvvisa indisposizione.
Al termine della deliziosa serata, la Presidente ha invitato tutti gli ospiti ad accomodarsi nelle sale vicino a quella d'Onore, dove si è brindato alle comuni fortune con un gustoso vino che lo sponsor Bulgaro ''Domain Boyar' ha avuto il piacere di mettere a disposizione.
Una serata conclusasi tra cordiali e scroscianti applausi per tutti gli Artisti che hanno allietato gli ospiti, ma anche una serata contraddistinta dal vibrare delle emozioni all'unisono con le corde del pianoforte, della chitarra classica, delle stesse corde vocali degli interpreti del bel canto.
Ancora auguri, ARTEMIDIA! Ad maiora!
Roma, 25 Otobre 2017                       
Giuseppe Bellantonio


Disclaimer / Avviso 1

L'autore nonché titolare dei diritti e dei doveri relativi alla gestione di questo blog rende noto a tutti gli effetti di Legge quanto segue: 
1) tutti i diritti di proprietà artistica e letteraria sono riservati. Ai sensi dell'art. 65 della Legge 22 Aprile 1941 n° 633, è vietata la riproduzione e/o diffusione totale o parziale - sotto qualsivoglia forma - senza che vengano citati il nome dell'autore e/o la fonte ancorché informatica.
2) E' vietato trarre copie e/o fotocopie degli articoli/interventi contenuti nel presente blog - con qualsiasi mezzo e anche parzialmente - anche per utilizzo strettamente personale/riservato.

               Disclaimer / Avviso 2

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. L'autore non è responsabile per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. I commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla privacy, potranno essere rimossi senza che per ciò vi sia l'esigenza di prendere contatto anche preventivo con gli autori. Nel caso in cui in questo blog siano inseriti testi o immagini tratti dal webciò avviene considerandoli di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione fosse tutelata da possibili quanto eventuali diritti d'autore, gli interessati sono pregati di comunicarlo via e-mail al recapito giuseppebellantonio@infinito.it al fine di procedere alla opportune rettifiche previa verifica della richiesta stessa. L'autore del blog non è responsabile della gestione dei siti collegati tramite eventuali link né dei loro contenuti, entrambi suscettibili di variazioni nel tempo.
Oltre ciò - specie per le parti informative a contenuto storico e/o divulgativo - i Lettori, ovvero quanti comunque interessati alla materia, che possano ritenere ciò utile e opportuno, potranno suggerire delle correzioni e/o far pervenire qualche proposta. Proposte che saremo lieti di valutare ed elaborare.